Dove si vive più a lungo

Scegliere un luogo in cui andare a vivere, e poi accorgersi che li tutti muoiono a 50 anni deve essere proprio un brutto colpo.. Per non fare questo tipo di errore è meglio informarsi prima.

Certo, negli ultimi 100 anni, si è registrato un considerevole incremento dell’aspettativa di vita. Si vive più a lungo perché si è riusciti a contrastare con successo alcuni virus e le malattie conseguenti. Questo è avvenuto in particolare dove sono state create migliori condizioni igieniche, dove i successi della medicina si sono succeduti in gran numero ed il servizio sanitario si è esteso a comprendere fasce sempre più ampie della popolazione. Nei prossimi anni, grazie alla ricerca scientifica ed allo sviluppo tecnologico, sarà possibile raggiungere mete prima ritenute incredibili. La ricerca genetica in tutto il mondo sta cercando di dare delle risposte affidabili che possano aiutare a vivere più a lungo e meglio. Gli scienziati sono concordi nell’affermare che è probabile che nel prossimo decennio la natura dei principali meccanismi biochimici e cellulari che determinano l’invecchiamento e la longevità saranno identificati. Questo consente di ipotizzare che il controllo sulla vecchiaia, intesa come fenomeno cellulare, sia un traguardo raggiungibile. Anche se si è solo agli albori di questa rivoluzione, si pensa che la componente genetica sia responsabile della durata della vita per almeno il 25%.

Ma dove si trovano oggi i luoghi dove vivono le popolazioni più sane e longeve al mondo? Alcune di questi popoli vivono in luoghi semisconosciuti del pianeta. Spesso non è possibile stabilire l’esatta età di questa gente, perché mancano registri anagrafici e documenti di identità affidabili, ma tutti i ricercatori concordano nell’affermare che la maggioranza di questi individui supera i 100 anni, con punte anche superiori ai 120 anni. Queste regioni sono:

•    la regione di Hunza nel nord del Pakistan.
•    la valle di Vilcabamba nell’Equador.
•    la regione dell’Abkhazia, nel Causaso (Georgia/Russia).
•    le isole Okinawa, a sud del Giappone.
•    l’isola di Ikaria in Grecia.
•    l’area della Barbagia, in Sardegna (Italia).
•    Loma Linda in California (USA).

È curioso notare come, in generale, tutte le persone longeve, anche quelle non appartenenti a queste 7 regioni, hanno delle caratteristiche comuni anche dal punto di vista somatico. Ciò che salta principalmente all’occhio è che tutte le persone che vivono a lungo hanno una corporatura magra, e questo è dovuto principalmente al fatto che non sono schiavi della loro gola. Essi mangiano poco e principalmente cibi naturali.  Tutti dovrebbero seguire il loro stile di vita.

Ma dove non arriva il buon senso individuale, arrivano le cure mediche. Infatti dove il servizio sanitario funziona, la speranza di vita aumenta. Al contrario, quando l’apparato sanitario è carente, la speranza di vita scende vertiginosamente. Ecco che la situazione peggiore si verifica nell’Africa sub-sahariana, dove si ha una speranza di vita di soli 50 anni ed anche meno, come nel caso limite della Repubblica Centrafricana (46 anni), che è la nazione con la più bassa speranza di vita al mondo.

Quindi, prima di decidere che una Nazione è il tuo luogo ideale in cui vivere, informati anche su quanti anni vive la popolazione..