Quanto si spende per vivere in ogni paese del mondo?

Tutti coloro che vorrebbero trasferirsi all’estero si chiedono quale potrebbe essere il costo della vita. E’ una domanda che in molti si pongono e a cui pochi sanno dare una risposta.

Ci avvaliamo dell’eBook “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre” che risponde a questo difficile quesito mostrando una semplice e chiara mappa mondiale che riassume la situazione di ogni nazione del mondo. Da questa mappa è facile notare che sono addirittura una cinquantina gli Stati del mondo dove la vita costa meno del 50% rispetto all’Europa, al Nord America, all’Australia, alla Nuova Zelanda ed al Giappone. Sono proprio gli Stati europei ad avere il costo della vita più alto, mentre il nord America ha valori leggermente più bassi. Ma per trovare dati veramente bassi bisogna rivolgere lo sguardo verso l’America latina, buona parte dell’Asia, il Medio Oriente e l’Africa.

Ma facciamo un passo indietro. Come è stato calcolato il costo della vita mensile in ogni singolo paese del mondo? La prima domanda a cui è stata data una risposta è stata: cosa serve ad una “persona media” per vivere? E’ quindi stato preso come buono uno stile di vita occidentale. Un individuo che vive con uno stile di vita occidentale ha la necessità di fare, ogni giorno, colazione, pranzare e cenare. Questo sottintende che deve poter fare la spesa per acquistare il cibo e recarsi, almeno saltuariamente, in un ristorante, una pizzeria, un fast-food o in un bar. Inoltre, questa persona media ha l’esigenza di vestirsi, quindi deve poter periodicamente fare acquisti di abbigliamento di qualità. Deve anche poter comunicare, ha cioè la necessità di utilizzare un telefono, usufruendo dei servizi di un operatore telefonico, così come, sempre nell’ottica di stile occidentale, deve poter fruire di un abbonamento mensile per il collegamento ad Internet. Per i suoi spostamenti ha necessità di utilizzare un’automobile o comunque dei mezzi pubblici, quindi deve poter pagare il carburante dell’auto o in alternativa acquistare un abbonamento mensile per l’autobus o per il treno. Oltre a ciò, e questo è l’aspetto davvero fondamentale, ha bisogno di disporre di un luogo dove abitare e quindi deve poter pagarne l’affitto. Inoltre dovrà pagare le utenze collegate all’alloggio (luce, gas, acqua..). Infine, vorrà uscire con gli amici almeno una volta alla settimana, per andare in un locale ricreativo come il cinema o il teatro. Tra tutte queste voci di spesa, quella che maggiormente colpisce il portafoglio è l’affitto dell’alloggio.

In economia, esiste un parametro denominato PPP, che in inglese è l’acronimo di Purchasing Power Parity (parità del potere di acquisto) e che è usato come metodo per calcolare le differenze tra il costo della vita delle diverse nazioni. Esso si basa su un cosiddetto “paniere” di circa 3000 tra beni e servizi. Selezionando da questo enorme paniere i prezzi di tutto ciò che serve ad una persona media per vivere con uno stile di vita occidentale, è stato calcolato il costo della vita in ogni nazione. Ciò che è emerso è che, rispetto ai paesi industrializzati (dove vivere ha i più alti costi), il resto degli Stati del mondo può consentire di condurre un’esistenza a costi più o meno inferiori. Ci sono moltissimi luoghi dove mantenere lo stesso tenore di vita cui si era abituati nel paese di origine costa anche meno della metà.

Ma vediamo quali sono i 10 paesi più cari:

•    Norvegia
•    Monaco
•    Svizzera
•    Danimarca
•    Giappone
•    Svezia
•    Finlandia
•    Lussemburgo
•    Canada
•    Francia

Questi 10 paesi hanno costi che superano, a volte anche abbondantemente, i mille euro al mese. Tra i 196 paesi indipendenti del mondo, l’italia è al 19simo posto con una spesa mensile di 950 euro. Il luogo in assoluto dove mantenere uno stile di vita occidentale costa meno è il Gambia con 292 euro mensili.

Questa la classifica dei 10 paesi meno cari:

•    Gambia
•    Etiopia
•    Cambogia
•    Tanzania
•    Kirghizistan
•    Nepal
•    Pakistan
•    Tagikistan
•    Vietnam
•    Nicaragua
•    Malawi
•    Iran